La storia

ASD Master Team Gallarate

Tutto ha inizio nell’autunno del 2011 quando Fabio Locati, selezionando giovani promesse del calcio a 5 dal Centro Sportivo Altobelli di Casorate Sempione, pensa di formare una squadra di calcio a 5 con il nome di Soccer Team per affrontare i tornei amatoriali della zona. Poco dopo decide di affidare la guida della squadra a Tajana Lorenzo con lo scopo di passare al calcio dilettantistico della FIGC e sognare, magari, anche qualcosina in più. Col passare dei mesi e, grazie anche al suo ruolo di selezionatore, Fabio indica a Lorenzo alcuni elementi utili a rafforzare la rosa della squadra.

Nasce in questo modo uno stupendo gruppo di amici nel quale si cerca di inserire i giocatori più promettenti derivanti dalla realtà amatoriale avendo la consapevolezza di essere un gruppo con buone potenzialità. Inizia quindi la partecipazione del team ai vari tornei della zona conseguendo discreti risultati e “dando del filo da torcere” alle migliori squadre.
I risultati ottenuti incoraggiano Lorenzo e Fabio a continuare e così, dopo solo due anni di “gavetta”, decidono di iscrivere la squadra alla Serie D di calcio a 5 nella stagione 2013-2014….nasce cosi la Master Team.

Nei due anni di partecipazione alla Serie D arrivano due ottimi terzi posti ma anche la delusione di uscire al primo turno dei playoff per la promozione in Serie C2.

Nell’estate 2015 una spaccatura in seno alla società porta al disgrego della dirigenza e all’abbandono di buona parte della rosa, accasatasi al Carioca di Cardano.
Tajana e Tripodi, con la collaborazione di Macchi Roberto, si mettono al lavoro per ricostruire dirigenza e roster; arrivano così Fabrizio Gioli come allenatore e Pitoia Gaetano come presidente. La squadra che viene allestita un pò in emergenza, ovviamente non disputa un campionato di vertice, accontentandosi di un 8° posto…ma in quella stagione contava soprattutto salvare la società.

La stagione 2016-17 vede il ritorno in panchina di Tajana (con Gioli nelle vesti di DS).Squadra rinforzata con diversi nuovi innesti ed un terzo posto finale che consente di giocare ancora una volta il playoff per la C2, perdendo però la finale col Real Sesto.
Terzo posto finale anche nella stagione 2017-18, stavolta ad un passo dal vincere il campionato; i playoff che ne conseguono portano ancora ad una sconfitta in finale, ad opera della Vedanese. Ma il buon piazzamento in graduatoria ripescaggi, consente di fare il salto di categoria ed approdare alla Serie C2 nella stagione successiva.

La Serie C2 2018-19 viene affrontata con il proposito di mantenere la categoria, obiettivo centrato anche se, a Gennaio, le dimissioni di Tajana dal ruolo di mister per problemi personali, rischiava di destabilizzare l’ambiente. L’arrivo di mister Bazzoni ha riportato in squadra la giusta serenità per concludere il campionato senza particolari patemi.

L’annata seguente è da dimenticare sotto ogni punto di vista. Squadra indebolita da alcune partenze (chi in B, chi in C1) non adeguatamente rimpiazzate; mister Bazzoni che dopo un mese dall’inizio (e dopo non essersi quasi mai visto per problemi lavorativi) rassegna le dimissioni, lasciando senza guida tecnica la squadra alla vigilia del campionato. Viene così chiamato in panchina Dario Martucci il quale, tra mille difficoltà, con perseveranza ed abnegazione, compatta il gruppo ed interrompe la serie di risultati negativi esibendo un discreto futsal.
L’arrivo del Covid-19 pone purtroppo termine alla risalita che faceva ben sperare; la sospensione del campionato congela la classifica alla 19ª giornata con la Master Team salva e pronta una nuova stagione in C2.

Il lungo stop porta svariati ed importanti cambiamenti… nello Staff e nel Roster.
Cambio della guardia alla conduzione societaria : Diego Taiano è il nuovo Presidente.
La sua ambizione e la voglia di portare in alto i Blues sono subito evidenti. Ed arriva prontamente il primo colpo : giovane ma con un’esperienza ormai ventennale nel futsal lombardo, approda al Master Team Guido Caracciolo in qualità di Direttore Sportivo. In un meno che non si dica, cambia ben 11 giocatori e modella un roster che punta decisamente in alto.
Il Presidente Taiano non si nasconde “Pretendo molto, almeno i playoff”.

Forza Blues !!

Menu